Loading...

Leggere in vacanza

Ci sono ragazzi che aspettano l’estate per leggere tutti i libri che , a causa degli impegni scolastici, sono rimasti a impolverarsi sul comodino per tutto l’inverno: ce ne sono altri che aspettano l’estate della terza media per non avere libri da leggere e compiti da svolgere.

Io ho il privilegio di vivere con esponenti di ciascuna delle fazioni su menzionate; la sfortuna della rappresentante della seconda tipologia  è di avere una mamma che non si rassegna a un’estate di oblio. Sullo scaffale improvvisamente orfano dei libri di testo Alice oggi ha trovato una pila di libri di vari formati, cartacei, digitali, audiolibri destinati a farle compagnia nei prossimi mesi. Diciamo che la sua reazione è stata una “educata” meraviglia, seguita dallo sconforto quando ha realizzato che si trattava di una ventina di titoli, e dal sollievo quando le ho detto che mi aspetto la lettura di almeno cinque libri a scelta.

Ho pensato di pubblicarli, aggiungendo alcuni classici che per me sono un must, e alcune letture consigliate negli anni passati da una mitica prof di italiano, poiché un’amica mi ha chiesto consigli per sua figlia (altra orfana di compiti per le vacanze).

Eccoli, divisi per categorie:

ITALIANI:

I. Calvino Il barone rampante

P. Mastrocola Una barca nel bosco

L. Blandino La camera bella

V. Catozzella Non dirmi che hai paura (basato su una storia vera)

L. Garlando Per questo mi chiamo Giovanni (ved. il mio post Leggere per non dimenticare. Ne ho altri due in lettura, sono quasi certa che saranno i prossimi che consiglierò)

A. Baricco Novecento

S. Tamaro Tobia e l’angelo

F. D’Adamo Storia di Iqbal (basato su una storia vera)

STRANIERI

H.Beecher Stowe La capanna dello zio Tom

M. Twain Le avventure di Tom Sawyer/ Le avventure di Huckleberry Finn

F. Molnar I ragazzi della via Pal

J. London Il richiamo della foresta

F. Uhlman L’amico ritrovato

G. Orwell La fattoria degli animali

L. Sepulveda Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare (belle anche le fiabe successive con protagonisti gli animali)

E. Gruwell The Freedom Writers’ Diary (temo non sia stato tradotto ma è scritto  da adolescenti, ne ho parlato nel post Consigli di visione, basato su una storia e vera scritto dai protagonisti, studenti e insegnante )

Teatro: O. Wilde L’importanza di chiamarsi Ernesto, G. Bernard Shaw Pigmalione, W. Shakespeare Sogno di una notte di mezza estate

Per i più grandi, ma soprattutto per appassionati lettori che non si lasciano spaventare dal numero delle pagine: Le cronache di Narnia, Il signore degli Anelli.

Per amanti di Omero: L’Iliade scritta in prosa da A. Baricco.

Ho tra le mani altri titoli interessanti che potrebbero arricchire questa lista. Devo trovare un po’ di tempo per leggerli. Nel frattempo… a voi la scelta. Sono curiosa delle reazioni dei malcapitati figli. Aspetto vostre notizie!

 

 

 

 

5 Mi piace

You might also like

1 Comment

  • miss Murone 3 years ago Reply

    Povera Ali, mi ricordo ancora la sua faccia!!💜

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.