Loading...

“…Parola mia” “..E anche mia!”

” E ricordate che la televisione è la televisione, ma un buon libro  è sempre un buon libro… parola mia!”
 
Chi di voi ricorda questo slogan, recitato ogni sera al momento dei saluti, prima del telegiornale?
A dare questo prezioso consiglio era Luciano Rispoli, posato, discreto, elegante conduttore televisivo di qualche anno fa, che conduceva ogni giorno, in fascia preserale,  un programma intitolato “Parola Mia”.
Riusciva ad incollarmi alla tv come  “Happy Days”.
Non c’erano veline, balletti, persino la valletta, Anna Carlucci, era sobria e competente.
Gli sfidanti dovevano superare prove di composizione scritta, conoscenza della lingua italiana, insomma era un quiz sul gusto della scrittura e della lettura.
Anni dopo, ero già sommersa dai miei studi di letteratura, spuntò un’altra trasmissione, stavolta la domenica pomeriggio, che aveva su di me lo stesso effetto di “Parola mia”. Non se ne parlava di uscire se non dopo il termine di “Pickwick”, condotto da uno scrittore esordiente, che aveva il talento di ipnotizzarmi davanti allo schermo: raccontava storie, anticipava trame, introduceva autori, e riusciva a trascinarmi nelle atmosfere di qualsiasi libro presentasse: regolarmente lo scorrere dei titoli di coda accompagnava  una smania di andare in libreria a comprare tutti i libri che, in modo così coinvolgente erano stati presentati. 
Quel giovane scrittore era Alessandro Baricco, e io ho un bellissimo ricordo di quei pomeriggi.
 
A distanza di anni sento ancora la nostalgia di programmi così, ammetto però di avere, negli anni, ridotto al minimo la frequentazione di divano, telecomando e tv,  spero quindi che ci sia ancora qualcuno che scommette su format di questo genere e che io non ne sia al corrente.
 
Quindi chiedo aiuto a voi, cari lettori: a parte “Per un pugno di libri”, che fortunatamente resiste e divulga con successo il piacere della lettura tra i giovani, esistono ancora trasmissioni così, che hanno il coraggio di investire sulla lingua italiana, e sul piacere del leggere e dello scrivere?
Ditemi che mi sbaglio, e che il quiz di Raitre per classi di ragazzi delle scuole superiori non è l’unico sopravvissuto!
AAA Cercasi disperatamente “Parola Mia” del nuovo millennio! 
5 Mi piace

You might also like

1 Comment

  • Miss Murone 4 years ago Reply

    Vorrei anch'io che ci fossero più programmi di questo genere!📚

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.